Malapunta vince il Black Cover Award


Contrariamente a quanto emerso dalle votazioni pubbliche su Facebook, non è stato Il grande notturno ad aggiudicarsi il Black Cover Award – Premio Copertina dell’Anno.

La giuria eccellente che, ricordiamo, era formata da Barbara Baraldi, Enrico Pandiani, Cristian Borghetti, Marcello Simoni, Marilù Oliva e Maurizio Ceccato, ha espresso preferenze tra loro differenti sulle cinque cover in gara, ma più o meno tutte convergevano verso un titolo.

Malapunta (di Morgan Perdinka, Edizioni XII) ha, alla fine, ottenuto il miglior punteggio, ergendosi al di sopra dei concorrenti.

Un applauso va quindi ai bravissimi Diramazioni e alla loro creatività, gotica ed eclettica, sempre originale in ogni loro lavoro.

Per dovere redazionale, riportiamo il commento di Maurizio Ceccato, come da lui richiesto, unico dei giurati a non aver espresso il proprio voto:

“per quello che riguarda il sottoscritto non voto nessuna copertina non ritenendole interessanti abbastanza per un giudizio,  l’unica cosa  che mi ha interessato e posso giudicare come non banale e con un gusto ricercato per forme tra collage alla McKean e colori alla Ernst è la sola illustrazione de “I vermi conquistatori” di Brian Keene e quindi non la copertina nella sua interezza”.

La Redazione, rispettando il giudizio sopra espresso (pur non condiviso), preferisce non entrare nel merito, lasciando ai nostri lettori le riflessioni del caso.

Per quanto riguarda l’utente vincitore di uno dei libri in concorso, comunichiamo che la sorte ha strizzato l’occhio a Andrea Viscusi, tra i votanti di Malapunta. A breve, Andrea riceverà nostra comunicazione riguardo il premio.

Dunque, ancora i nostri più vivi complimenti a Diramazioni e… al prossimo anno!


This entry was posted in Premi e Concorsi Nero Cafè and tagged , , , . Bookmark the permalink.