Blood: The Last Vampire, di Chris Nahon

Questo film è un curioso cocktail che ha immediatamente attirato l’attenzione del Terzo Occhio. Innanzitutto, partiamo dal titolo: non c’è nessun vampiro. Saya, la protagonista, è in realtà una mezza demone, che si nutre di sangue per vivere (sì, come i vampiri, ma questo non fa di lei tale creatura). Armata di spada e di poteri straordinari, la sua missione è dare la caccia a Onigen, demone antico con cui ha da tempo un conto in sospeso.

Demoni, non vampiri, dunque. Almeno nella versione tradotta. Nell’originale vengono chiamati Chirotteri, così come nell’anime cui si ispira, una particolare specie di demone-vampiro orientale,  comunque differente dal concetto che ha questo essere nell’immaginario occidentale.

Chris Nohan (L’impero dei lupi) dev’essersi divertito a girare questo film. Le scene d’azione sono quanto di più splatter e fumettistico era possibile mettere in piedi. Niente di male, visto che il film si rifà – come anticipato – a un anime horror giapponese, tanto più che alcune scene, che sembrano riprese da capolavori quali La foresta dei pugnali volanti e La Tigre e il Dragone (che restano comunque inarrivabili. Il paragone verte esclusivamente sulle scene d’azione), sono davvero suggestive. La storia in sé, invece, rimane incartata su se stessa. Accade tutto subito, troppo rapidamente per poter essere assimilato a dovere. Ci sono congiure e tradimenti, scelte dettate più da esigenze di copione che da reali necessità dei personaggi.

Il personaggio di Saya è ben interpretato da Gianna Jun, nei cui occhi neri come pozzi traspare un disastro interiore che riesce a far respirare appieno il suo personaggio. La sua compagna d’avventura Alice, impersonata da Allison Miller, rappresenta invece un po’ troppo lo stereotipo della figlia di papà che non sa tenere la bocca chiusa.

Intensa la scena finale, in cui Saya scopre la vera identità del temuto Onigen. Nel cast anche Liam Cunningham (Il Trono di Spade).

Due coltelli, più uno spezzato.

Guarda il trailer del film

Guarda il Trailer dell’Anime giapponese

(Daniele Picciuti)


This entry was posted in Il Terzo Occhio - Recensioni and tagged , . Bookmark the permalink.