Category Archives: The Interpreter

Witch Water, di Edward Lee


Edward Lee

Witch Water
Necro Publications , 2012

Non me l’aspettavo davvero una delusione simile da un autore che ho sempre apprezzato come Edward Lee. Per dirla in poche parole, The Witch Water poteva essere una buona novella di massimo cento pagine, che lo scrittore ha ampliato a dismisura, diluendola in questo brodo di quasi novantamila parole.

Anzi, per la precisione si tratta di brodo riscaldato. Troviamo infatti gli ormai soliti temi tanto cari a Lee, come le devianze sessuali e i riferimenti a un certo tipo di occultismo. Purtroppo in questo caso la formula non funziona, a partire dal protagonista: un ricco imprenditore che si separa dalla moglie perché è un voyeur che passa tutto il  suo tempo libero a spiare donne nelle finestre.…
[Leggi tutto …]

Posted in The Interpreter | Tagged , | Leave a comment

Cannibal Corpse, di Tim Curran

Tim Curran
Cannibal Corpse
Permuted Press , 2012
È la prima volta che mi trovo a leggere un romanzo di Tim Curran, nonostante sia un autore attivo da molti anni. Sapevo di lui che le sue storie sono molto pulp, forse troppo, e di conseguenza l’ho sempre relegato in una sorta di mia personale serie B dei libri da leggere. Cannibal Corpse mi è capitato quasi a sorpresa e ho deciso di fare un tentativo.

La storia è semplice quanto un film di Carpenter. In un’America distrutta dall’Outbreak, i morti risorgono dalle tombe, per colpa di vermi che piovono dal cielo e che ridanno vita ai corpi.…
[Leggi tutto …]

Posted in The Interpreter | Tagged , | Leave a comment

Zombie, Ohio: A Tale of the Undead, di Scott Kenemore

Scott Kenemore
Zombie, Ohio: A Tale of the Undead
Skyhorse Publishing, 2011

Romanzo d’esordio di Scott Kenemore, pronto a cavalcare l’ondata “zombesca” che da un paio d’anni sembra aver invaso gli Stati Uniti, al punto di giungere, sempre in modo discutibile, anche dalle nostre parti.

Cominciamo subito col dire che, in questo caso particolare, l’autore decide di affrontare la narrazione in prima persona, prendendo il punto di vista di uno zombie. L’unico, a quanto pare, capace di ricordare, almeno in parte, alcune cose della sua vita passata e quindi ancora in grado di parlare e utilizzare strumenti. Poteva essere un’esperienza lacerante, ma posso rassicurarvi subito: lo scrittore utilizza una grande ironia nel caratterizzare il buon Peter Mellor e difficilmente ci troveremo in situazioni troppo drammatiche e, quando succede, è lo stesso protagonista a scaricare la tensione.…
[Leggi tutto …]

Posted in The Interpreter | Tagged , | Leave a comment

Black Fridays, di Michael Sears

Micahel Sears
Black Fridays
Putnam Adult , 2012

È il debutto di Michael Sears questo romanzo che si presenta subito molto interessante dalle premesse. Un financial thriller di cui i media americani hanno parlato molto bene. Per questo motivo – e ovviamente per la quarta di copertina – mi ci sono avvicinato con grande curiosità.

Si tratta della storia di un ex broker di Wall Street che finisce in carcere per un crimine commesso proprio sul posto di lavoro. Una volta fuori di prigione dovrà fare i conti col rifarsi una vita, costruire un rapporto con il figlio autistico… e trovarsi nuovamente invischiato con un mondo che l’ha praticamente cacciato a pedate, diventando l’unico in grado di mettere insieme un puzzle che riguarda grandi somme di denaro e, di conseguenza, diverse perdite umane.…
[Leggi tutto …]

Posted in The Interpreter | Tagged , | Leave a comment

Entombed, di Linda Fairstein

Linda Fairstein
Entombed
Pocket Star, 2005

La Fairstein è una di quelle autrici la cui vita privata si lega con il suo lavoro di romanziera. È infatti stata per molto tempo procuratrice a New York per crimini a sfondo sessuale e l’eroina dei suoi libri, Alexandra Cooper si occupa dello stesso tipo di reati. Due avventure della Cooper sono arrivate in Italia, pubblicate da Rizzoli, prima che la scrittrice finisse – ingiustamente – nel dimenticatoio.

Non ho letto altro della Fairstein, ma devo dire che questo Entombed – settimo capitolo della saga di Alex Cooper – mi ha convinto. È stato diverso da quello che mi aspettavo all’inizio, lo ammetto, ma non vuol dire che non sia stato una bella sorpresa.…
[Leggi tutto …]

Posted in The Interpreter | Tagged , | Leave a comment

The Eleventh Plague, di Jeff Hirsch

Jeff Hirsch
The Eleventh Plague
Scholastic Press, 2011

Se avessi notato subito le parole sulla copertina di Suzanne Collins (nota autrice di Hunger Games), probabilmente non avrei letto questo romanzo. Invece, avendo la versione elettronica, mi sono soffermato solo sull’immagine suggestiva e sulla trama. A tal proposito, mi aspettavo qualcosa di simile al classico L’Ombra Dello Scorpione (di Stephen King) e invece mi sono trovato totalmente fuori rotta.

Le coordinate sembrano le stesse del classico di King: il Mondo, così come lo conosciamo, finisce a causa di un’influenza, portata dal conflitto tra Stati Uniti e Cina. I sopravvissuti si muovono in questo scenario post apocalittico, alla ricerca di provviste e di un posto dove stare.…
[Leggi tutto …]

Posted in The Interpreter | Tagged , | Leave a comment

Fire Spirit, di Graham Masterton

Graham Masterton
Fire Spirit
Severn House Publishing, 2010

Credo che l’inglese Graham Masterton sia uno degli autori horror più prolifici a livello mondiale, al punto che è davvero difficile seguire tutte le sue pubblicazioni. Per un certo periodo, tra il finire degli anni Settanta e gli Ottanta, ha goduto di una certa notorietà anche dalla nostre parti e alcuni dei suoi romanzi sono stati riportati alla luce dalla vecchia Gargoyle Books. Uno dei suoi classici, Manitou, è diventato un film nel 1978, uscito in Italia con il titolo Manitù, lo spirito del male.

Ho letto molti suoi lavori e devo dire che difficilmente ne sono rimasto deluso.…
[Leggi tutto …]

Posted in The Interpreter | Tagged , | Leave a comment

The Ignored, di Bentley Little

Bentley Little
The Ignored
Signet, 1997

Bentley Little è un altro autore che da più di vent’anni produce orrore di qualità. Tanto per dirne una, nel 1993 ha vinto il prestigioso Bram Stoker Award con il romanzo The Summoning. Se la maggior parte degli autori contemporanei preferisce lanciarsi sull’orrore nudo e crudo, quello che mi piace di Little è la sua capacità di creare atmosfera, dare enorme spessore ai personaggi e, chiaramente, di spaventare con classe.

The Ignored, con tanto di elogio da parte di un certo Stephen King, è uno di quei romanzi capaci di lasciare il segno sin dalle prime pagine.…
[Leggi tutto …]

Posted in The Interpreter | Tagged , , | Leave a comment

The Dark Ones, di Bryan Smith

The Dark Ones, di Bryan Smith
Delirium Books, 2011

Bryan Smith è un autore horror piuttosto prolifico, avendo pubblicato più di dieci romanzi dal suo esordio nel 2004. Nonostante abbia sempre trovato i suoi lavori molto onesti, non è mai riuscito a conquistarsi un posto speciale nella mia libreria. Questo The Dark Ones purtroppo non fa eccezione. La premessa è quasi standard: un gruppo di ragazzi più o meno deviati di una cittadina americana (i Dark Ones, appunto) evoca per sbaglio un demone intrappolato in una casa fuori mano, mettendo in pericolo la comunità in cui vivono. La storia viene narrata su due livelli temporali diversi: il presente in cui si svolgono gli eventi e il passato in cui si svela come il demone Andras sia stato imprigionato.…
[Leggi tutto …]

Posted in The Interpreter | Tagged , | Leave a comment

A Gathering Of Crows, di Brian Keene

A Gathering Of Crows, di Brian Keene
Deadite Press, 2011

Difficilmente sono rimasto deluso dai lavori di Brian Keene e anche in questo caso ci troviamo di fronte a un ottimo romanzo. Il tema portante è simile a quello descritto in Darkness On The Edge Of Town: una cittadina americana semiabbandonata in cui cinque entità in forma di corvi si manifestano per portare distruzione e la parola di Meeble, una delle Tredici divinità presenti nell’universo prima che Dio creasse il mondo degli umani. L’influenza di Lovecraft è chiaramente presente, anche se Keene si discosta molto dallo stile del maestro di Providence.…
[Leggi tutto …]

Posted in The Interpreter | Tagged , | Leave a comment

Cemetery Girl, di David Bell

Cemetery Girl, di David Bell  
New American Library 2011

Sono arrivato alla fine di questo romanzo solo perché avevo letto così tante recensioni positive che non riuscivo a comprendere come potesse non piacermi. Ora posso dirlo con cognizione di causa: non mi è piaciuto.

L’idea di base è anche interessante: una ragazzina di dodici anni scompare per quattro anni. Riappare che ne ha sedici, proprio nel cimitero dove i genitori ormai stremati hanno appena celebrato la sua morte presunta. Il modo di comportarsi della ragazza è però strano e non vuole parlare di cosa sia accaduto nel corso dei quattro anni appena passati.…
[Leggi tutto …]

Posted in The Interpreter | Tagged , | Leave a comment