Altrisogni – Vol. 1

Altrisogni-1Titolo: Altrisogni – Vol. 1
Autore: AA. VV.
Editore: DBooks.it
Anno: 2015
Pagine: 93
Prezzo: 2,99 euro in formato digitale

Sinossi.
Altrisogni – Antologia di narrativa fantastica, Vol. 1 è la nuova incarnazione di Altrisogni, progetto nato nel 2010 in forma di rivista ed edito da dbooks.it. Con questa nuova edizione, Altrisogni muta nella forma e nei contenuti, divenendo una vera e propria antologia. Il primo volume inaugura il nuovo corso, proponendo in formato ebook (ePub e Mobi) i migliori racconti inediti di horror, fantascienza e weird giunti alla redazione. Arricchita dalla splendida illustrazione di copertina di Paolo Lamanna, l’antologia Altrisogni Vol.1 ospita sette racconti di altrettanti autori italiani e un’intervista al traduttore e illustratore Giorgio Borroni. I racconti spaziano dai temi classici della fantascienza a rivisitazioni di incubi moderni e leggende metropolitane, mostrando uno spaccato di qualità della produzione fantastica nostrana. Altrisogni – Antologia di narrativa fantastica, Vol. 1 contiene i racconti: Link, di Yuri Abietti; Confusi, di Roberto Bommarito; Responsabilità, di Mirko Dadich; I Mai-nati, di Irene Grazzini; Ritorno al liceo, di Roberto Guarnieri; L’eredità di Penelope, di Simone Lega; La materia di cui sono fatti i sogni, di Andrea Carlo Cappi.

La recensione di Nero Cafè.
Se c’è una cosa che, da sempre, mi affascina e mi attrae è la passione. Riconosco passione a chilometri di distanza. Si fa un gran parlare dell’hand made, del Made in Italy, made qui e made là. I mercatini – soprattutto nella bella stagione – si sprecano e i litorali e le piazze di tutta Italia si ingolfano di gente, piccoli tavoli, tende e tendine; chi cuce, chi produce gioielli, chi vestiti, chi tovaglie, chi ciabatte in feltro, chi attrezzi per la cucina e, vi giuro, potrei andare avanti a riempire pagine su pagine: la fantasia, ringraziando il Cielo, non ha limiti. E questo è proprio il momento in cui stiamo riscoprendo il piacere di avere qualcosa non prodotto in serie ma unico e fatto solo per noi non per soldi – o almeno non solo – ma anche e soprattutto per quel sacro fuoco che ci spinge a fare e creare e parlare di cose belle, spargere meraviglia, donare agli altri un po’ di noi stessi.
Ma se siamo davvero un popolo di santi, poeti e navigatori come si narra, possiamo dunque dire di avere nel sangue, insieme a svariati globuli rossi e bianchi, un po’ di quella magia che, veicolata dalla scrittura, diventa eterna, immutata e immutabile.
E quella magia, quella passione, quel fuoco sacro e così caloroso li ho ritrovati in questa bella antologia che ha – per me cosa fondamentale! – la giusta durata: non così corta da sbuffare, non così lunga da sfinire. Cento oneste pagine di divertimento, mistero e fantasia; sette racconti, sette modi di intendere la scrittura, sette universi.
E poiché la sinossi già molto dice e già molto spiega, a me non rimane che dire che dal mistero del Big Bang ai templari, dal terrore a filo di web a una malattia terribile e moderna, da certi terribili e oscuri segreti celati dietro una piccola statuetta ai viaggi nel tempo fino ad arrivare (non senza un brivido) ai poteri di una bambola molto particolare, la lettura non è mai banale e mai scontata, attraversa generi letterari diversi tra loro e si percepisce, come se affiorasse dalle pagine, l’autentico divertimento che ogni autore ha provato dando il suo contributo a questa antologia corredata, tra l’altro, da una cover tanto bella da togliere il fiato. C’è divertimento, c’è voglia di giocare con il lettore, c’è bisogno di farsi intendere e di farsi conoscere. Di parlare, ecco, una lingua comune.
Vito Di Domenico e Christian Antonini, curatori dell’antologia e fondatori di Altrisogni, hanno scelto (e qualcosa mi dice che continueranno a scegliere) solo il meglio, dando vita a una serie di raccolte che, se tanto mi dà tanto, saranno tutte da collezionare.
Io aspetto il prossimo numero, il secondo, in uscita a fine settembre.

(Caterina Bovoli)

she devil


This entry was posted in She Devil and tagged . Bookmark the permalink.

Comments are closed.