Ritorno alla Mary Celeste, di Daniele Picciuti

Segnaliamo con piacere l’uscita del nuovo libro di Daniele Picciuti, presidente dell’associazione Nero Cafè e instancabile scribacchino dai contenuti foschi.

Ritorno alla Mary Celeste, realizzata come fosse una novella, è un dichiarato omaggio ad alcuni racconti gotici del Novecento. In particolare ci riferiamo a I pirati fantasmi di William Hope Hodgson e La nave fantasma di Oliver Onions. Allo stesso tempo essa propone una rivisitazione in chiave moderna, sviluppandosi da un mistero reale e mai del tutto chiaramente spiegato – la scomparsa dell’equipaggio della Mary Celeste avvenuto nel 1872 – ed allacciandosi alla moda attuale dei reality.

All’interno del volume troviamo altri quattro racconti.

Il primo, di media lunghezza, vede contrapporsi vampiri e cacciatori degli stessi in una lotta senza esclusione di colpi. Il sangue delle tenebre, questo il titolo, nel lontano 2000 si classificò quinto al Premio Courmayeur di Letteratura Fantastica, e lo ritroviamo qui riadattato e rimpolpato per l’occasione.

A seguire, L’occhio di Arge, racconto già pubblicato nella raccolta Mistero (Il mondo Digitale Editore, 2010), che parte da un mito greco classico per inoltrarsi in una Sicilia dal sapore lovecraftiano.

Reliquia è invece una sorta di med-fantasy a forti tinte horror, che segue le vicende di un pugno di Crociati la cui missione è portare in salvo una preziosa, quanto letale, reliquia.

A chiudere la raccolta è Dove muore il giorno, racconto piazzatosi terzo al Premio Algernon Blackwood nel 2011, un pezzo capace di mettere a confronto Bene e Male unendo insieme angeli e demoni a un forte tema sociale.

Ritorno alla Mary Celeste, Dunwich Edizioni. Disponibile in brossura e formato ebook su tutti i principali portali e librerie online.

 


This entry was posted in News Libri and tagged , , , . Bookmark the permalink.

Comments are closed.