Italian Horror Fest 2013: l’intervista a Dario Argento

Nero Cafè è tornato all’ Italian Horror Fest. Ci eravamo già stati nella prima edizione, svoltasi sempre a Nettuno nel 2011. Quella in corso è la seconda, avendo saltato un anno. Diversa la location, che in questo 2013 è un grande stabilimento balneare, ma stesso organizzatore, sempre il regista e attore Luigi Pastore. Davvero notevoli gli ospiti presenti quest’anno: Sergio Martino, Umberto Lenzi, Enzo G. Castellari, Ivan ZucconDario Argento, Antonio e Pupi Avati, e la ‘special guest’ Tom Savini. A ognuno di loro è dedicata una giornata dell’ Italian Horror FestStraordinaria anche la giuria: Lamberto Bava, Luigi Cozzi, Ruggero Deodato, Sergio Stivaletti e Antonio Tentori. Iniziato il 30 Agosto, il festival è terminato il 7 Settembre e si è svolto principalmente presso lo stabilimento balneare Pro Loco e l’Arena Vittoria di Nettuno, entrambi situati in Via Antonio Gramsci.

Le immagini si riferiscono alla serata dedicata a Dario Argento, dello scorso 31 Agosto. A rendergli omaggio Alessio Chiavetta, sindaco della cittadina e vero amante di cinema, il regista e realizzatore di effetti speciali Tom Savini, e il musicista Claudio Simonetti, autore di moltissime colonne sonore, anche di horror e thriller. Abbiamo inoltre incontrato vecchie conoscenze, come Sergio Stivaletti, Antonio Tentori e gli speaker di Versus Radio, che attraverso i microfoni della loro web-radio hanno intervistato molti dei personaggi presenti. Dopo gli inediti video sulla carriera televisiva di Dario Argento in Rai, le proiezioni dei suoi film, Opera e Il gatto nero (episodio di Due occhi diabolici), l’attrice e presentatrice Giulia di Quilio, ha posto qualche domanda al noto regista italiano, e noi abbiamo filmato tutto. Il risultato lo trovate al termine dell’articolo.
Tornando alla serata, Dario Argento ha poi ricevuto dalle mani dell’amico e collega Tom Savini, un premio per il programma televisivo 100 pallottole d’argento, creato da Sergio Stivaletti. È seguito il concerto dei Simonetti Horror Project, composti dallo stesso Simonetti alle tastiere, Titta Tani alla batteria e Bruno Previtali alla chitarra. A concludere, la proiezione di Zombi – Dawn of the dead di George A. Romero, al quale hanno lavorato anche Savini e Argento.
Ma la maggior parte degli appassionati erano li per il “Maestro del terrore” e speravano in qualche foto e anticipazioni. Sul palco del festival ha risposto alle domande di Giulia di Quilio e non ha deluso gli spettatori, rivelando succose anticipazioni sui suoi progetti futuri, come l’imminente direzione del Macbeth. Tutto questo lo potrete ascoltare e vedere grazie al nostro video, anche se la qualità non è ottima. Speriamo di poter tornare a Nettuno e documentarvi altri ‘horrorifici’ appuntamenti dell’ I.H.F..

( Alberto Cattaneo )


This entry was posted in Black Report, News Eventi e Concorsi and tagged , , , , , , , . Bookmark the permalink.