Category Archives: Videodrome

Il male dentro The Evil Within

The_Evil_WithinGuarda dentro di te.
Non è necessario credere in una fonte sovrannaturale del male: gli uomini da soli sono perfettamente capaci di qualsiasi malvagità. Questa frase ha circa cento anni, per la precisione è stata scritta in Sotto gli occhi dell’Occidente nel 1911 dal fu Joseph Conrad che, con queste poche parole, svuotava il cielo da comode entità su cui scaricare la colpa, o cercare facili soluzioni, e inchiodava la responsabilità del Male nel cuore dell’uomo.
Ma dove albergherebbe tutto questo Male? Sempre e solo nascosto negli altri, ovviamente.
Però, prima di andare a curiosare in giro, guarda dentro di te.…
[Leggi tutto …]

Posted in Videodrome | Tagged , | Leave a comment

Slender, the Arrival

Meme. Ovvero i mattoni che formano l’impianto culturale. I geni dell’informazione, insomma. Succede così che, nel 2009, un tale Victor Surge partecipi a un contest di ritocco fotografico, che prevede l’inserimento di entità soprannaturali in comuni fotografie.
Non vince un unicorno, né un fantasma o una sirena. Non parliamo poi di vampiri glamour o adolescenti licantropi testosteronici. No, vince proprio il soggetto di Victor, raggelante nella sua semplicità. Richiamando a un’entità indistinta, simile all’uomo nero come concezione, ritocca una foto dove sono presenti dei bambini, inserendo nello sfondo, quasi nascosta, una figura allampanata, con un vestito nero. Agghiacciante, con le sue braccia lunghissime e il volto completamente privo di tratti e senza occhi.…
[Leggi tutto …]

Posted in Videodrome | Tagged , | Leave a comment

Videogame: Metro Last Light

Immaginate di essere cresciuti nei tunnel di una delle metropolitane più vecchie al mondo, perché la superficie è ancora avvelenata dal fall-out radioattivo. Fate finta, solo per un momento, che il vostro mondo si divida continuamente in un’insopportabile dicotomia.
Sopra e sotto, fascista e comunista, vivo e morto, dentro e fuori.
E voi siete in mezzo a tutto ciò.
Benvenuti nella metro di Mosca.

Quando nel 2010 uscì Metro 2033, rimasi estasiato da quello che i ragazzi della 4Agames erano riusciti a creare: un gioco carico di pathos, tratto dall’omonimo romanzo di Dmitrij Alekseevič Gluchovskij. Ambientato nei sotterranei di Mosca, vent’anni dopo l’olocausto nucleare che ha costretto i moscoviti a rifugiarsi nelle viscere dei tunnel metropolitani, siete chiamati a impersonare Artyom, un ragazzo che si ritrova in breve tempo a dover sventare una terribile minaccia, rappresentata da creature mutate con capacità psichiche, chiamate i “Tetri”.…
[Leggi tutto …]

Posted in Videodrome | Tagged , | Leave a comment