Tag Archives: laura platamone

Io odio il Natale, di Laura Platamone

«Hai presente feste? Hai presente peste? Se fanno rima un motivo ci sarà!»
«Ma tesoro-cuore-amore non puoi parlare così… è Natale!»
«Natale un cazzo! Io odio il Natale».
«Ma come fai! Natale piace a tutti, si fanno i regali, si mangiano cose buone, in tivvù fanno un sacco di film meravigliosi».
«Odio i regali, mangiare fa ingrassare e i film che tu dici meravigliosi sono il peggio della produzione cinematografica degli ultimi trent’anni».
«Non è possibile, di certo questa repulsione deve essere legata a qualche brutto ricordo».
«L’unico brutto ricordo della mia vita risale al giorno in cui ti ho conosciuto!»
«Ma su zuccherino non essere acida… e l’albero di Natale?…
[Leggi tutto ...]

Posted in Racconti | Tagged , , | 1 Comment

Gabbiani e sovrani, di Laura Platamone

L’alba oggi sa di catrame, Giulia mette le cuffie per sfuggire agli stridii del cielo. Non c’è nulla di più straziante delle urla dei gabbiani in città. Quegli uccelli che nei suoi ricordi planavano giocosi sull’acqua sono adesso bestie immonde da discarica. E lei li nutre con i quintali di spazzatura che ha accumulato nel suo mondo. Quintali? No, Diego non pesa più di sessantacinque chili con quel suo corpo ossuto che a lei era subito piaciuto.
Ricorda ancora la prima volta che ha passato le sue dita su quelle clavicole marcate, sulle scapole sporgenti, sulla mandibola pronunciata. Quando pensava che lui fosse tutto: il suo re.…
[Leggi tutto ...]

Posted in Racconti, Speciale San Valentino in Nero | Tagged , , | 7 Comments

Un bambino come gli altri, di Laura Platamone

Racconto vincitore di Minuti Contati – XXIII Edizione

Mattia sembra un bambino come tutti gli altri. Ha gli occhi verdi della mamma e il naso importante del suo papà. I capelli castani scendono in riccioli sulla fronte e, quando corre con i compagnetti all’uscita di scuola, si incollano al viso incastrandosi tra le labbra. Incollano? Incollavano. Perché un giorno li ha tagliati. Era stanco di sentirsi dire quanto fossero morbidi e belli e soffici e leggeri. Stanco che tutti infilassero le loro dita tra i boccoli per sentirli scorrere. Stanco di non poter fare lo stesso. O meglio farlo senza sentire assolutamente nulla.…
[Leggi tutto ...]

Posted in Racconti | Tagged , , | Leave a comment

Zombie Walk: a spasso con gli Zombie

Che camminano lo sappiamo, ce l’ha detto Darabont nella sua fortunata serie The Walking Dead (della quale abbiamo ampiamente parlato in questo articolo), ma trovarsi circondati da non morti che in massa attraversano le strade della nostra città potrebbe essere un’esperienza davvero singolare. 
Eppure non è impossibile. 
Le zombie walk, passeggiate zombie, sono ormai una realtà in tutti gli angoli del globo. Manifestazioni a metà strada tra la parata di carnevale e il corteo di protesta, nella quali tutti i presenti, o almeno quelli più di spirito, se ne vanno in giro conciati come i non-morti. Dagli abiti al trucco, chiunque può trasformarsi nel suo alter ego zombie. 
Ma come è cominciato tutto questo e perché?

[Leggi tutto ...]
Posted in Speciale Zombie | Tagged , | Comments Off on Zombie Walk: a spasso con gli Zombie

Bastardo numero uno, di Janet Evanovich

Io sono una lettrice onnivora e disordinata. Passo mesi senza aprire un romanzo, poi ne ingollo tre o quattro di seguito, il più delle volte comprati in maniera compulsiva senza nessuna idea della trama o dei personaggi, solo perché mi piacciono il titolo o la copertina. A Bastardo numero Uno proprio non ho saputo resistere! Solo in seguito ho scoperto che questo è il primo di una lunga serie di romanzi scritti dall’autrice Janet Evanovich e che ha avuto un grossissimo successo negli States. Da poco Salani ha pubblicato un nuovo capitolo della saga dal titolo Sei nei guai.…
[Leggi tutto ...]

Posted in She Devil | Tagged , | Comments Off on Bastardo numero uno, di Janet Evanovich