Tag Archives: interviste

Intervista al Green Man – Un mistero svanito nei secoli

Green ManC’è qualcosa che sussurra fra le foglie.

L’Uomo Verde è un misterioso elemento decorativo, diffuso in particolare nell’arte cristiana medievale del Nord Europa, ma già presente nell’arte romana e medio orientale. A differenza di altri simboli fantastici come draghi e unicorni, tuttavia, il Green Man non ha storia. O meglio, non c’è una leggenda sulla sua origine, ma tante piccole storie, schegge di un passato che sembra svanito dalla memoria.

Al giorno d’oggi, rimane un mistero mai svelato. Per questo siamo andati a indagare!

Tossicia (TE), Chiesa Medievale, pieno inverno. Siamo alla ricerca del famoso “Uomo Verde”, un simbolo misterioso, che tanto spesso appare nell’arte del Medioevo europeo.…
[Leggi tutto …]

Posted in Almanacco del crepuscolo | Tagged , , , | Comments Off on Intervista al Green Man – Un mistero svanito nei secoli

Il gatto a nove code: Nicola Lombardi e i suoi orrori

Incontriamo, per la Rubrica Il gatto a nove code, Nicola Lombardi, autore per Nero Press Edizioni de I burattini di Mastr’Aligi e I Ragni Zingari, entrambi pubblicati nella collana digitale Innesti.

ragni1. Ciao Nicola! I Ragni Zingari hanno vinto la prima edizione del Premio Polidori per la letteratura horror. Te lo saresti aspettato?

N: Direi proprio di no, soprattutto considerando che mi sono ritrovato in finale nientemeno che con Arona e Fantelli. Certo, quando si partecipa a un concorso, di qualunque genere, si spera sempre come minimo di piazzarsi dignitosamente, è ovvio. Per cui, posso senz’altro risponderti: non me lo aspettavo, ma ci speravo.…
[Leggi tutto …]

Posted in Il gatto a nove code | Tagged , , , | Comments Off on Il gatto a nove code: Nicola Lombardi e i suoi orrori

Il gatto a nove code: l’oscurità di Matteo Gambaro

COVER ALBA DI LUNA_avorio2Un nuovo appuntamento con la Rubrica Il gatto a nove code, stavolta sotto i riflettori è Matteo Gambaro, autore per Nero Press dell’oscuro Alba di Luna.

1. Cominciamo dal tuo libro. Come hai concepito questa storia?

M: Alba di luna nasce molti anni fa quando ancora abitavo a Venezia, grazie a una combinazione di fattori per lo più radicati alla mia vita quotidiana di quel periodo. Chi mi conosce infatti troverà riferimenti a persone ed episodi del mio primo decennio degli anni 2000. Mescolare fantasia a vita quotidiana mi diverte e mi stimola. La particolarità del libro sta però nella sua sintassi; l’ispirazione me l’ha data White Jazz di James Ellroy, libro consigliatomi da un amico.…
[Leggi tutto …]

Posted in Il gatto a nove code | Tagged , , , | Comments Off on Il gatto a nove code: l’oscurità di Matteo Gambaro

Il gatto a nove code: I segreti di famiglia di Tina Caramanico

IN MEMORIATorna la Rubrica Il Gatto a nove code, stavolta incontriamo Tina Caramanico, autrice di In Memoria (Nero Press Edizioni).

1. Cominciamo dal tuo libro. Come hai concepito questa storia?

T: L’idea di fondo mi è venuta parecchio tempo fa, durante un seminario di Giulio Mozzi sulla scrittura che ho seguito nel 2010. Stavamo costruendo collettivamente una trama e mi venne in mente questa pittrice smemorata che a poco a poco ricorda e (senza sapere esattamente quale cosa tremenda sta ricordando) dipinge ciò che ricorda, mettendo però in questo modo sull’avviso anche chi le sta intorno del fatto che sta guarendo dall’amnesia da cui nessuno vorrebbe lei guarisse.…
[Leggi tutto …]

Posted in Il gatto a nove code | Tagged , , | Comments Off on Il gatto a nove code: I segreti di famiglia di Tina Caramanico

Il gatto a nove code: l’orrore gotico di Salvatore Stefanelli

COVER l'origine della nottePer la Rubrica Il gatto a nove code incontriamo oggi Salvatore Stefanelli, autore di L’origine della notte, edito da Nero Press Edizioni.

1. Cominciamo dal tuo libro. Come hai concepito questa storia?

S: All’inizio, l’idea è venuta fuori come tante altre, senza un motivo particolare. In seguito, l’ho elaborata e, trovandovi gusto, l’ho seguita fino a dove i protagonisti mi hanno voluto condurre. Finita la prima bozza del racconto, l’ho fatto leggere ad alcuni amici. I riscontri positivi mi hanno portato a rendere la storia più compiuta ma, per avere la sicurezza di aver scritto qualcosa di buono e capire cosa ne potevo fare, l’ho fatta leggere a un amico che del genere ne sapeva di sicuro più di me: Daniele Picciuti.
[Leggi tutto …]

Posted in Il gatto a nove code | Tagged , , , | Comments Off on Il gatto a nove code: l’orrore gotico di Salvatore Stefanelli

Sulle frequenze della vita: Nero Cafè incontra Gianluca Morozzi, autore di “Radiomorte”

Piace la musica? Vi siete mai chiesti quante volte un brano venga provato e registrato prima di venire inserito nella tracklist di un album? Esclusi Paganini e i superbi, le uniche due categorie che non possono e non vogliono ripetere la loro esecuzione, tutti gli altri artisti incidono più volte lo stesso pezzo un certo numero di volte e alla fine viene scelta la versione migliore e inclusa nel prodotto finale.
E tutto il materiale in più, che fine fa? Non viene mai buttato, spesso lo si lascia invecchiare e al momento del bisogno viene esumato e commercializzato, vuoi per lenire la malinconia dei fans o rinverdire le finanze di chi detiene i diritti con le edizioni deluxe.…
[Leggi tutto …]

Posted in Black Mind - Interviste, News Libri | Tagged , , , , , , | Comments Off on Sulle frequenze della vita: Nero Cafè incontra Gianluca Morozzi, autore di “Radiomorte”

Il gatto a nove code: l’orrore per Angelo Marenzana

marenzanaIl Gatto a nove code torna a colpire e stavolta il bersaglio è Angelo Marenzana, da poco pubblicato sotto il marchio Nero Press Edizioni con l’opera digitale Piedra Colorada, di cui abbiamo già parlato qui. Benvenuto Angelo, direi di cominciare immediatamente!

1. Cos’è per te l’orrore?

A: L’orrore è qualcosa che lascia a bocca aperta o, più semplicemente, scolpisce le labbra con un sorriso un po’ perplesso. È un misto di sorpresa, incredulità, panico, terrore. Ovvero di tutte emozioni che possono insorgere quando si perde il controllo razionale (magari in un crescendo vorticoso) della realtà o di ciò che riteniamo tale.…
[Leggi tutto …]

Posted in Il gatto a nove code | Tagged , , | Comments Off on Il gatto a nove code: l’orrore per Angelo Marenzana

Non è un paese per vecchi: Recensione di “Martin Mystère – L’ultima legione di Atlantide” e intervista a Andrea Carlo Cappi

Scelgo di parafrasare il titolo del meraviglioso Non è un paese per vecchi di Cormac McCarthy per farvi notare una curiosa coincidenza. Il romanzo è ambientato nel Texas degli anni ’80 e vede come protagonista Llewelyn Moss. Durante una battuta di caccia trova un convoglio di jeep farcito di cadaveri, droga e soldi. Nel momento in cui decide di tenersi tutti i bigliettoni, viene inseguito da narcotrafficanti, uno sceriffo della vecchia guardia e Chigurh, uno psicopatico munito di una pistola da mattatoio.

Solo io vedo un parallelo tra il fuggiasco e il lettore di fumetti troppo cresciuto?

Dicono che ci sia un’età per tutto.…
[Leggi tutto …]

Posted in Black Mind - Interviste | Tagged , , , , , , , , , , , | Comments Off on Non è un paese per vecchi: Recensione di “Martin Mystère – L’ultima legione di Atlantide” e intervista a Andrea Carlo Cappi

Il gatto a nove code: domande splatter a Filippo Santaniello

filippo1

Diamo un sanguinolento benvenuto a Filippo Santaniello.

Ciao Filippo, intanto.Ti comunico che sei il primo a essere intervistato in questa roulette russa che si chiama Il gatto a nove code.
Il gatto è un’entità sospesa tra il bene e il male e ogni sua coda può essere letale. Si aggira tra i tavoli del Nero Cafè, divertendosi a stuzzicare i clienti.
Attento quindi a ciò che ti chiedono le code.

1. Chi sei e cosa c’entri tu con l’horror?

F: Innanzitutto sono felice (e anche un po’ terrorizzato) di essere il primo che sottoponete alla flagellazione del Gatto a nove code.…
[Leggi tutto …]

Posted in Il gatto a nove code | Tagged , | Comments Off on Il gatto a nove code: domande splatter a Filippo Santaniello

L’orizzonte non è un limite, almeno non per tutti (intervista a Massimo Carlotto)

Quando siete sulla spiaggia e lo sguardo si perde nel punto esatto in cui il cielo e il mare si fondono in un grande azzurro, cosa pensate? A niente, all’infinito o a quanto sia limpida la giornata, ma avete mai riflettuto che oltre c’è un mondo?

Prima o poi l’acqua finisce e un’altra terra inizia, semplice.

Certo, la prudenza ci dirà che non si può attraversare a nuoto, con la forza delle proprie braccia ci si limita a un paio di bracciate, poi si torna indietro ad arrostire sotto il solleone.

La vacanza non è certo il periodo per compiere un’impresa eccezionale.…
[Leggi tutto …]

Posted in Black Mind - Interviste | Tagged , , , , , , , , | Comments Off on L’orizzonte non è un limite, almeno non per tutti (intervista a Massimo Carlotto)

Intervista a Piergiorgio Pulixi

pulixiSub lege Pantheras… Siamo pantere grazie alla legge.

C’è l’Italia buona e l’Italia cattiva, poi c’è un’altra Italia: il paese reale! Purtroppo per noi, viviamo nell’ultimo tipo di paese. Tiriamo a campare sognando il primo, maledicendo il secondo e, come se nulla fosse, prosperiamo all’ombra di contraddizioni macroscopiche, capaci di imbarazzare qualunque cittadino degli altri stati civilizzati presenti nel resto del mondo.

Quest’oggi ho il piacere di dare il benvenuto a Piergiorgio Pulixi sulla home page di Nero Cafè. L’autore di Una brutta storia (2012) e La notte delle pantere (2014), due romanzi nel vero e proprio senso della parola; in entrambi i casi si può riconoscere la capacità di rappresentare personaggi “vivi” e di costruire trame capaci di togliere il fiato anche al lettore più esigente.…
[Leggi tutto …]

Posted in Black Mind - Interviste, News Libri | Tagged , , | Comments Off on Intervista a Piergiorgio Pulixi