Tag Archives: crimine

La Casa di Carta: la rapina (im)perfetta

img_1011La Casa di Carta (titolo originale La Casa de Papel) è un’originale serie tv spagnola da poco resa disponibile su Netflix. La prima stagione è interamente visionabile e si compone di tredici intensi episodi. Non si sa ancora la data di uscita della seconda ma andrà sicuramente in onda visto che questa serie, in origine, era un’unica stagione di 15 episodi che Netflix ha pensato bene di dividere in due parti, accorciando le singole puntate. Probabilmente una buona idea visto che il cliffhanger di fine stagione funziona in maniera egregia.

Ma parliamo della trama de La Casa di Carta.…
[Leggi tutto …]

Posted in Il Terzo Occhio - Recensioni | Tagged , , | Comments Off on La Casa di Carta: la rapina (im)perfetta

Charles Manson e la family: indagini e arresti

Nel precedente articolo abbiamo parlato delle morti attribuibili, almeno in via ufficiale, alla Famiglia di Charles Manson nell’estate del 1969. Vediamo adesso come gli investigatori e l’opinione pubblica reagiscono nello scoprire che una delle tante comunità hippie presenti in California si è trasformata in una banda di giovani e spietati assassini. Per una visione più completa, si consiglia di leggere Charles “Satana” Manson: demitizzazione di un’icona satanica (Nero Press Edizioni, 2014).

Indagini e arresti

La morte di Hinman, la strage di Cielo Drive, e il duplice omicidio LaBianca, nonostante le varianti della scritta Pig presenti nelle scene dei crimini, vengono considerati dalla polizia tre episodi distinti e non riconducibili agli stessi assassini; al massimo il terzo potrebbe essere stato portato a termine da emulatori del secondo, anche se si pensa all’inizio che i LaBianca siano stati uccisi per i debiti di gioco di Leno.
[Leggi tutto …]

Posted in Tagli di nera | Tagged , , , , | Comments Off on Charles Manson e la family: indagini e arresti

La strage di Cielo Drive e il duplice omicidio LaBianca

copertina-manson-275x370Nel precedente articolo abbiamo visto come la Famiglia di Charles Manson abbia dato inizio alla Summer of Blood con l’omicidio di Gary Hinman.

L’America però non ha tempo di occuparsi della morte di un piccolo musicista drogato: l’umanità, infatti, il 20 luglio ha appena fatto il suo primo grande passo sulla Luna e da quel momento tutto sembra possibile. Poco importa se gli scontri tra la polizia e i neri non si sono fermati, che la guerra fredda sia sempre più gelida, che il Vietnam restituisca così tanti giovani dentro una bara e che si stia organizzando l’evento hippie e pacifista per eccellenza: il concerto di Woodstock.
[Leggi tutto …]

Posted in Tagli di nera | Tagged , , , , , | Comments Off on La strage di Cielo Drive e il duplice omicidio LaBianca

Charles Manson e Helter Skelter: come una canzone si trasforma in ideologia malata

Nell’articolo precedente lo abbiamo lasciato a San Francisco a godersi – in tutti i sensi – gli effetti della Summer love, ma per Charles Manson non è abbastanza, così convince il suo gruppetto di ragazzini fuggiti da casa a viaggiare “on the road” su di un vecchio autobus scolastico. Insieme incontrano il musicista Gary Hinman, futura vittima della Family, che nella primavera del 1968 accetta di accoglierli nella villa che possiede a Topanga (Canyon Road). Charlie nel frattempo è diventato di nuovo padre: il 15 aprile Mary Brunner ha dato alla luce Michael Valentine.

Cacciati da Hinman, i giovani si trasferiscono nel ranch di George Spahn, vicino Los Angeles, usato come set cinematografico per pellicole western.
[Leggi tutto …]

Posted in Tagli di nera | Tagged , , , | Comments Off on Charles Manson e Helter Skelter: come una canzone si trasforma in ideologia malata

Il gaslighting: una forma di violenza psicologica poco conosciuta

20171123_141750Nella giornata internazionale contro la violenza sulle donne, quest’anno sarebbe facile parlare delle accuse di stupro e molestie che, partendo dal caso del produttore cinematografico Harvey Weinstein, stanno mettendo in imbarazzo molti
uomini che utilizzano il proprio potere economico e politico per ottenere favori sessuali e che cercano di minimizzare i crimini commessi.
Si potrebbero anche citare i nomi di quante “donne sono state uccise in quanto donne”, frase che non è altro che la definizione di “femminicidio”, oppure i numeri delle denunce di stalking o di violenza sessuale dell’ultimo anno.
O, infine, riportare le parole di condanna di alcuni “perbenisti” nei confronti delle ragazze che bevono e poi si lamentano se vengono abusate… come se la colpa fosse attribuibile alla vittima e non al carnefice.…
[Leggi tutto …]

Posted in Tagli di nera | Tagged , | Comments Off on Il gaslighting: una forma di violenza psicologica poco conosciuta

Charles Manson è morto: la sua fama “maledetta” no

CharlesManson2014È morto ieri Charles Manson.
Purtroppo, come capita ormai da quasi cinquant’anni, non tutto quello che dicono i mass media sul suo conto corrisponde al vero, cominciando dal definirlo come «uno dei più brutali e sanguinari assassini della storia americana» o il «”guru” di una setta satanica».
Ho cercato di fare chiarezza su chi sia stato il “personaggio” nel saggio ‪Charles “Satana” Manson: demitizzazione di un’icona satanica (Nero Press Edizioni, 2014); in questa rubrica proverò a farlo in breve… anche se non è un argomento che potrò esaurire in un articolo solo, perciò questa è solo la prima parte di un lungo speciale.…
[Leggi tutto …]

Posted in Tagli di nera | Tagged , , | Comments Off on Charles Manson è morto: la sua fama “maledetta” no

Strage di Las Vegas: il gesto di un “folle” favorito dalla libera diffusione di armi in America?

paddockI fatti ormai sono noti: il primo ottobre scorso, dal trentaduesimo piano del Mandalay Bay Casino di Las Vegas, il sessantaquattrenne Stephen Paddock – descritto da chi lo conosceva «riservato, tranquillo e benestante» – ha sparato sul pubblico che assisteva a un concerto durante il Route 91 Harvest Festival, evento di musica country che si svolge proprio davanti all’hotel. La rivendicazione dell’Isis è apparsa subito inattendibile e il bilancio delle vittime è stato uno dei più tragici nei casi di omicidio di massa: circa una sessantina di morti – compreso l’assassino, che si sarebbe suicidato per non farsi catturare dalla polizia – e più di 500 feriti.…
[Leggi tutto …]

Posted in Tagli di nera | Tagged , | Comments Off on Strage di Las Vegas: il gesto di un “folle” favorito dalla libera diffusione di armi in America?

40 anni fa il Massacro del Circeo

3 bravi ragazzi assassini29 settembre 1975: cade oggi il qurantesimo anniversario del Massacro del Circeo

Vi sono casi di cronaca che non si devono dimenticare e il loro anniversario non può passare sotto silenzio. È per questo che ricordiamo sempre con rinnovato orrore quello che accadde il 29 settembre del 1975, quando Giovanni Guido, Angelo Izzo e Andrea Ghira, tre “bravi ragazzi” della Roma Bene, sequestrarono 2 ragazzine di borgata, Donatella Colasanti e Rosaria Lopez, e per più di un giorno e una notte le sottoposero a violenze e torture di ogni genere. Credendo di averle uccise entrambe, la sera successiva le lasciarono dentro il portabagagli della macchina di uno di loro mentre, incuranti del dolore che avevano provocato, cercavano una pizzeria.…
[Leggi tutto …]

Posted in Tagli di nera | Tagged | Comments Off on 40 anni fa il Massacro del Circeo

La famiglia cannibale di Sawney Bean

Sawney-Bean“Mostri nati da creature viventi,
che si moltiplicano di nascosto sottoterra,
e formano una razza di demoni di cui nessuno sa nulla”

Così, nel 1919, H. P. Lovecraft annotava su uno dei suoi numerosi fogli di minuta, divenuti noti in seguito come Commonplace Book, raccolta di appunti del solitario di Providence. Proprio partendo da questo spunto, tre anni dopo, l’autore scrisse il racconto The Lurking Fear. Da dove trasse ispirazione? Sembra che Lovecraft conoscesse la storia di Sawney Bean e della sua degenerata famiglia per averla letta in un’opera del 1843 intitolata Racconti storici e tradizionali della Scozia meridionale.…
[Leggi tutto …]

Posted in Nero History | Tagged , , | Comments Off on La famiglia cannibale di Sawney Bean

Femminicidio e Facebook: quando mettere “like” diventa un atto di violenza

“anche se voi vi credete assolti
siete lo stesso coinvolti.”
Fabrizio De André, Canzone del maggio (1973)

La tragedia del piccolo Loris non dovrebbe farci dimenticare l’ennesimo femminicidio accaduto pochi giorni fa e che già non fa più notizia. Almeno fino al prossimo caso in cui un uomo ucciderà una donna perché la ritiene un oggetto.
I più giovani difficilmente ricorderanno il film Sotto accusa del 1988, in cui Sarah Tobias, interpretata da Jodie Foster, viene violentata su un flipper nel bar in cui lavora da tre ragazzi, il tutto tra l’approvazione generale degli altri clienti. Il procuratore Kathryn Murphy accetta inizialmente un patteggiamento per lesioni colpose, minimizzando l’accaduto.…
[Leggi tutto …]

Posted in Tagli di nera | Tagged , | Comments Off on Femminicidio e Facebook: quando mettere “like” diventa un atto di violenza

Cessiamo di uccidere i morti, impariamo ad ascoltarli da vivi

Sarebbe molto facile unirsi al coro di quanti gridano il proprio sdegno, troppo spesso morboso, per la morte del piccolo Loris Stival.

La redazione di Nero Cafè, confidando nel lavoro delle forze dell’ordine e sperando nella collaborazione dei ragusani, preferisce attendere prima di commentare.

Invece di inserire un’immagine del bambino, della scena del crimine, della madre disperata o un’altra delle tante che potete trovare in rete e nei media, abbiamo deciso di proporvi la poesia di Giuseppe Ungaretti, intitolata Non gridate più, che ci esorta a tacere perché la violenza delle parole può uccidere ancora i morti di cui non riusciamo più a sentire la voce.…
[Leggi tutto …]

Posted in News Eventi e Concorsi, Tagli di nera | Tagged , | Comments Off on Cessiamo di uccidere i morti, impariamo ad ascoltarli da vivi