Paolo Di Orazio presidente di giuria al Premio Polidori

È con grande piacere che oggi annunciamo la presenza, in qualità di presidente di giuria per la sezione libri editi, di Paolo Di Orazio, che molti di voi già conosceranno per essere stato uno dei pionieri dello splatter made in Italy con il romanzo Primi Delitti.

All’epoca – siamo negli anni novanta – il suo libro fu addirittura motivo di scandalo a livello giuridico. Insomma, il nostro Paolo è sempre stato in prima linea laddove c’erano il sangue e la paura.

Tra le sue pubblicazioni più recenti ricordiamo Che hanno da strillare i maiali? (DEd’A, 2009) Vloody Mary (Coniglio Editore) e Chiruphènia (Universitalia).

Di quest’ultimo, una copia verrà messa in palio in aggiunta al montepremi che si aggiudicherà il vincitore della sezione libri editi.

Di seguito, la sinossi dell’opera: In un luogo imprecisato, intorno alla metà degli anni Sessanta, si compie un anonimo massacro. Dai corpi delle vittime, scelte a caso, sono stati tagliati e trafugati organi o membra. Il giovane Romeo è l’occhio del ciclone di sangue iniziato in una clinica clandestina, da dove il Chirurgo sembra sparito nel nulla assieme al corpo medico. A lui spetta scoprire dove si nascondano gli orchestrali del suo inferno.

A breve annunceremo la giuria del Premio Polidori al completo, divisa per le due sezioni.

Qui potete scaricare il bando completo.
Guarda le opere in concorso
Accedi alla pagina Evento su facebook
Vota al Contest Polidori Black Humour
Consulta la Giuria del Premio Polidori (il link sarà attivo da lunedi 15)

 


This entry was posted in Premi e Concorsi Nero Cafè and tagged , , . Bookmark the permalink.