Maurizio Bertino torna a vincere Minuti Contati

Nonostante l’aria malsana delle feste, è stato versato sangue in questa tenzone del concorso. Gli autori si sono battuti come iene affamate e alla fine è emerso un terzetto sopra a tutti. Tre autori che ora si contendono il primato nel rank. Sapete cosa odia l’Aguzzino? Odia che ci siano autori che si arrendono. Non mollateli, quindi. Non lasciateli scappare. Tenete duro, anche perché, altrimenti, saranno le vostre teste ad abbellire la punta del mio albero di Ossa Umane, il prossimo anno.

La nona edizione di Minuti Contati ha visto trionfare dopo un breve periodo di assenza dalla prima posizione, il vincitore della Prima Era di Minuti Contati: Maurizio Bertino. Il suo pezzo, intitolato Dolcetto o scherzetto? riesce ad affrontare in poche righe temi importanti come la solitudine, la diversità e, allo stesso tempo, utilizzando l’ironia per dissacrare la “bontà” delle feste natalizie. Al secondo posto si piazza Viola Lodato con l’originale La superstite, un breve ritratto di uno scenario post-apocalittico che conduce il lettore a un’inaspettata rivelazione finale. Terza piazza per l’ormai ricorrente Roberto Bommarito, con Stasi, indagine psicologica di un’infanzia tormentata che si ripercuote sui propri figli e su una vita che non è poi tanto migliore di quella da cui si è scampati.

Di seguito la classifica finale:

1. Dolcetto o scherzetto?, di Maurizio Bertino
2. La superstite, di Viola Lodato
3. Stasi, di Roberto Bommarito
4. Ti perdono, di Marco Fronzoni
5. La Torta, di Alessandra Corrà

Accedi al concorso sul Forum
Leggi il Regolamento
Leggi i racconti vincitori delle passate edizioni


This entry was posted in Premi e Concorsi Nero Cafè and tagged . Bookmark the permalink.

Comments are closed.