Trieste Science+Fiction

poster_11.gif

Si svolge in questi giorni l’undicesima edizione di Trieste Science+Fiction. Il capoluogo friulano ospita cult movies e attese anteprime, grandi nomi del cinema e giovani talenti, ma anche retrospettive, classici e rarità.

Per proseguire con la serie di grandi nomi, che nelle scorse edizioni hanno omaggiato il festival (tra gli altri si ricordano Dario Argento, Joe Dante, Pupi Avati, Lamberto Bava, Terry Gilliam, Carlo Rambaldi….) anche quest’anno sono previsti personaggi di prim’ordine. Uno in particolare, molto noto ai lettori di Nero Cafè: George Andrew Romero! Oltre ad essere l’ospite d’onore, al regista di La notte dei morti viventi va l’Urania d’Argento, premio alla carriera realizzato in collaborazione con la casa editrice Mondadori.

Una delle caratteristiche del festival, che si evince anche dal nome stesso, è la commistione tra finzione e scienza. L’avvio è affidato alla scienza con Abdus Salam. The Sream of Symmetry, il documentario sulla vita del celebre scienziato.

Altra curiosa anomalia è “La Cappella Underground”, sede dell’omonima associazione, che organizza l’evento. Una cappella sconsacrata, è infatti un luogo anomalo e suggestivo, per questo centro, che si prefigge di promuovere il cinema di genere. Un luogo Nero di Trieste, da visitare anche per il consistente archivio di titoli di genere in vari formati.

Maggiori informazioni qui http://www.scienceplusfiction.org/


This entry was posted in News Eventi e Concorsi. Bookmark the permalink.