Viaggio in treno con suspense, AA.VV.

“Biglietto, prego!”

[…] le locomotive dall’ampio petto, che scalpitano sulle rotaie, come enormi cavalli d’acciaio imbrigliati di tubi […]

Così Marinetti celebra la vitalità del treno nel Manifesto Futurista; un animale meccanico che divora le distanze per raggiungere all’orizzonte il punto d’incontro delle rotaie.

Omicidio sull’Orient Express, Carlito’s Way, Intrigo internazionale, Galaxy Express 999, alcuni dei titoli in cui il treno non è solo un mezzo di trasporto che collega la partenza all’arrivo, ma è il luogo in cui si svolge un omicidio, oppure rappresenta l’ultima chance per acciuffare una nuova vita che ci attende sui binari.

Alla stazione di Giano Editore a Luglio è previsto l’arrivo di un libro particolare: Viaggio in treno con suspense. Una raccolta di racconti, curata da Stefano Malatesta, dove autori del calibro di Camilleri, Maraini e Viola ci presentano differenti e personali visioni della suspense che corre sulle rotaie.

Il treno come punto di arrivo dopo una giornata particolare; l’Italicus del quattro agosto 1974; una panoramica che fugge via ad alta velocità; il mezzo di trasporto che conduce all’ultima carica a cavallo; una corsa verso la libertà; l’ultimo viaggio di una strana coppia; l’ultimo ricordo a guardia della violenza quotidiana.

Viaggio in treno con suspense di A.A. V.V, Giano Editore, € 16,00, pagine 260.

(Mirko Giacchetti)


This entry was posted in News Libri and tagged , . Bookmark the permalink.