Tu sei il male, di Roberto Costantini (vinci una copia del libro)

In occasione della prossima uscita, il 7 settembre, di Tu sei il male di Roberto Costantini, un thriller d’esordio che è già un caso editoriale internazionale, in corso di traduzione nei maggiori paesi europei e opzionato per il cinema prima ancora della pubblicazione, Marsilio organizza, dall’11 al 30 luglio, un gioco su Facebook che permetterà ad alcuni fortunati lettori di vincere una copia dell’attesissimo romanzo. E quale tema più adatto, per un thriller che si candida a essere uno degli eventi letterari dell’autunno, di un quiz sulla storia della letteratura poliziesca?

Tutti gli appassionati di gialli e noir, amanti di Raymond Chandler e Giorgio Scerbanenco, Jean-Claude Izzo e Stieg Larsson, James Ellroy e Agatha Christie, devono solo iscriversi alla pagina Facebook di Tu sei il male, e potranno provare ad aggiudicarsi una copia omaggio dello straordinario thriller di Roberto Costantini.

Ambientato a Roma negli anni tra il 1982 e il 2006, primo volume di una trilogia con protagonistaMichele Balistreri, carismatico commissario di Polizia dal passato oscuro e turbolento, Tu sei il male, ha già conquistato estimatori eccellenti come Giancarlo De Cataldo, e ad aprile è stato uno dei titoli più caldi della Fiera del Libro di Londra, capace di convincere alcuni dei più importanti editori dei principali paesi europei che si sono affrettati ad acquistarne i diritti di traduzione: Presses de la Cité in Francia, Grijalbo in Spagna, Gyldendal in Norvegia, il colosso editoriale Bertelsmann in Germania e in Gran Bretagna Quercus, l’editore inglese di Stieg Larsson.

Le istruzioni per partecipare al gioco sul blog Marsilio: http://blog.marsilioeditori.it/2011/07/06/gioca-e-vinci-una-copia-di-tu-sei-il-male-su-facebook/

La pagina Facebook di Tu sei il male: http://www.facebook.com/tuseiilmale

La scheda del romanzo sul web: http://www.marsilioeditori.it/component/marsilio/libro/3170976-tu-sei-il-male


This entry was posted in News Libri. Bookmark the permalink.

Comments are closed.