Stanze di carne, di Alessio Gradogna

Me ne andrei, ma dove?

Quando ero piccolo giocavo in un cortile e, all’arrivo della primavera, le finestre si aprivano portando un po’ di vita familiare altrui fuori dalle mura di casa. Spesso sentivo litigare una coppia di anziani; moglie e marito non facevano altro, si rinfacciavano qualunque cosa, dai piatti sporchi lasciati nel lavandino al posacenere rovesciato sul divano. La loro unione era una lunga pausa tra questi battibecchi che duravano diversi minuti. I toni erano tra la rabbia e la rassegnazione, ma le sfuriate finivano tutte allo stesso modo.

Moglie: “Basta, me ne vado”.
Marito: “Dici sempre che te ne vai, ma non te ne vai mai”.

Poi seguiva un breve periodo di tranquillità; almeno sino a quando uno dei due non incolpava l’altro per l’ennesimo dettaglio insignificante e tutto ricominciava da capo.
Credete che uno di questi due vecchietti abbia abbandonato l’altro al proprio destino? Neanche per sogno. I due si sono amati per tutta la vita in questo modo particolare e, per quanto ne so, continuano ancora oggi a farlo.
Chi, almeno una volta nella vita, non ha mai desiderato di fuggire veramente, da una situazione, per lasciarsi tutto alle spalle? Liberarsi dai vincoli e dai fastidi che condiscono le nostre giornate, per raggiungere un luogo dove sentirsi liberi e iniziare una vita meravigliosa? Non preparate troppo in fretta la valigia, non dimenticatevi lo spazzolino e, prima di partire, riflettete per un attimo: senza la mia vita, starò meglio? Non potrei cadere dalla padella nella brace?
Stanze di Carne, il nuovo romanzo di Alessio Gradogna, è la storia di Vincent, un uomo che, su consiglio dell’amico Leo, abbandona la sua vita e si lascia alle spalle un matrimonio senza amore, per raggiungere una casa molto particolare. Un luogo al riparo dagli sguardi del mondo, immerso nei boschi vicino a Lione, dove il piacere della carne trascende la rigidità dei limiti imposti dalla comune morale sociale. Il sesso è la nuova libertà d’espressione di tutti i fuggitivi che vengono ospitati da un uomo che nessuno ha mai visto. Vincent scoprirà che per questa libertà c’è un prezzo da pagare; sorpassare quel limite che lo porterà nell’orrore da cui non c’è più alcuna possibilità di fuga.

Stanze di carne di Alessio Gradogna, Lettere Animare Editore Collana Incubi e Dintorni, € 9,90.

(Mirko Giacchetti)


This entry was posted in News Libri and tagged , , . Bookmark the permalink.