Silenzio bianco

Monaco di Baviera. In una notte di pioggia di ottobre, Heckeroth, noto pediatra ora in pensione, viene trovato morto dal figlio Albert. Il cadavere dell’uomo, legato all’impianto di riscaldamento del bagno, sembra essere stato oggetto di violenze in conseguenza di una rapina. Con l’inizio delle indagini, però, a casa dello scomparso viene ritrovato un album di fotografie di ragazze nude legate e, a complicare le indagini condotte dal commissario Duehnfort, un altro decesso misterioso si va ad aggiungere alla morte di Heckeroth, quello dell’altro figlio, Bertram… Inge Löhnig con “Silenzio bianco” (Elliot) ha scritto un giallo letterario che mescola perfettamente storia familiare e indagine criminale e tiene il lettore avvinto nelle spire di una storia claustrofobica e intensa resa splendidamente dallo stile di scrittura lirico e allo stesso tempo realistico dell’autrice.

This entry was posted in News Libri. Bookmark the permalink.

Comments are closed.