Nicolai Lilin, fra tatuaggi e criminali onesti

Quando la pelle racconta.

Appena arriva la bella stagione, alcuni meravigliosi tatuaggi si liberano dalla costrizione di maglie coprenti o pantaloni troppo lunghi. Alcuni sono dei veri e propri capolavori, attirano l’attenzione e qualche volta ci raccontano qualcosa di chi li “indossa”. Passata l’ammirazione, mi faccio sempre alcune inutili domande, tipo: fra trent’anni quella rosa rossa che appare sulla scollatura generosa della ragazza, non manterrà solo le spine per rendere ancora più insostenibile il peso degli anni e la forza di gravità? Il giro vita “tribale” potrebbe trasformarsi in qualcosa di simile a un cilicio, magari smagliato da troppa buona tavola e da una overdose di pigrizia? Quel magnifico disegno non sbiadirà come un ricordo di cui si è abusato per troppe volte?
Forse è meglio pensare solo al tempo presente, per il futuro il laser cancella e il ripasso ravviva.
Nicolai Lilin con Storie sulla pelle ritorna sulle atmosfere di Educazione Siberiana, il suo libro d’esordio, in cui aveva tradotto ai lettori un mondo fatto di regole e usi di una intera comunità che si autodefinisce come quella composta da “criminali onesti”.
Da Educazione Siberiana, Gabriele Salvatores ha tratto un film attualmente in post-produzione; le riprese sono state girate a Vilnius, in Lituania, e le varie scene sono state recitate in lingua inglese. Nel cast John Malkovich, Peter Stormare, Eleanor Tomlinson e Arnas Fedaravicius. A breve la pellicola dovrebbe approdare nelle sale cinematografiche italiane.
Nel suo nuovo lavoro, Lilin affronta ancora la simbologia contenuta nei tatuaggi con cui i siberiani parlano di sé, delle proprie imprese e della loro discendenza. Attraverso le disavventure di un ragazzino siberiano che vuole diventare un tatuatore, verranno svelati i significati di quelli che sembrano solo disegni di colombe, pistole, mani, gatti, madonne, cancelli e come sia possibile meritarsi questi “gradi” sul campo.

Storie sulla pelle di Nicolai Lilin, Einaudi collana super coralli, 240 pagine, € 19,00. Uscita prevista per metà novembre.

(Mirko Giacchetti)


This entry was posted in News Film, News Libri and tagged , , . Bookmark the permalink.