Linea 429, di Salvatore Scalisi


Dovrebbe smettere?

Abito in una città in cui la pioggia non manca mai. Avete presente “non può piovere per sempre”? Qui non vale. Non esiste evento, ricorrenza o festa che non sia condita con la pioggia. Come gli eschimesi definiscono in molti modi la neve, anche noi abbiamo molti nomi per definire la pioggia. Riusciamo a distinguere la pioggia grossa e violenta da quella sottile e appiccicosa, quella del lunedì così pesante e lenta da quella più frizzante ed estroversa del venerdì sera.
Eppure molti di noi non possiedono un ombrello. No, non è una maledizione divina o una caparbietà nell’ignorare questa fastidiosa presenza, sperando che prima o poi cessi: ormai è uno stile di vita.
Noi che non temiamo quattro gocce d’acqua, siamo sempre in corsa da un portico all’altro e spesso finiamo pressati come sardine nei pochi ripari disponibili. Noi avevamo già inventato il social network ancora prima che nascesse internet. Stipata in pochi metri quadri, la tua vita diventa pubblica, ogni cosa che dirai o farai sarà condivisa da tutti e, il più delle volte, commentata in diretta o in differita non appena correrai verso un altro luogo più vicino alla meta.
Nascono sempre strane dinamiche di gruppo in questi momenti. I ”rifugiati” assumono l’atteggiamento di un gas; se aumenta il numero degli individui e lo spazio rimane invariato, la situazione tende a diventare più calda. La pressione però non raggiunge mai il punto critico. Prima che avvenga il passaggio di stato, c’è sempre un atomo rifugiato che scappa senza attendere che “spiovi”.
Se in strada piove l’impossibile e vedete un temerario che corre, da queste parti, non è qualcuno che ha fretta, ma un individuo che fugge da una situazione critica. Mai sostare troppo a lungo sotto lo stesso riparo, non sapete cosa vi potrà accadere.
Linea 429, di Salvatore Scalisi, è un romanzo in cui un autobus cerca di compiere la sua corsa nonostante il traffico congestionato e un nubifragio di dimensioni colossali. Ogni fermata, questo rifugio mobile raccoglie diverse persone in fuga che cercano un riparo dalla pioggia. Il lento trascorrere del tempo favorirà l’espressione del carattere di ogni passeggero che, prima o poi, si scontrerà con gli altri presenti sull’automezzo pubblico.
Il 429 riuscirà a terminare la sua corsa senza che la situazione diventi critica?

Linea 429 di Salvatore Scalisi, Demian Edizioni collana La Tabula, € 13,00.

(Mirko Giacchetti)


This entry was posted in News Libri and tagged , , . Bookmark the permalink.