La regina nera, di Matteo Strukul

La regina e lo scacco.
Come ogni gioco anche gli scacchi hanno delle regole precise. La regina è il pezzo che la fa da padrone sulla scacchiera; quando ha campo libero può muoversi senza limitazione di sorta e questo testimonia il suo alto valore nelle diverse strategie disponibili per minacciare il re avversario con uno “scacco” o costringerlo alla resa con un definitivo “scacco matto”. Con la collaborazione dell’alfiere, del cavallo, della torre e dei pedoni, la regina ha il compito di difendere il re e contemporaneamente sconfiggere lo schieramento avversario.
Di norma le due corti degli scacchi sono una bianca e l’altra nera. Se la regina bianca spetta al giocatore che ha diritto alla prima mossa, la Regina nera a fine marzo sarà nelle mani di Matteo Strukul e segnerà il ritorno di Mila Zago, cacciatrice di taglie per la BHEG, l’agenzia segreta per la sicurezza europea.
In un bosco ricoperto dalla bianca quiete della neve, viene rinvenuto il cadavere di una donna a cui hanno strappato gli occhi. A Mila viene affidato l’incarico di catturare l’autore dell’omicidio, ma a ogni nuovo indizio l’indagine si intreccerà sempre di più con la storia di Laura Giozzet, la prima candidata premier italiana: una assoluta novità per il nostro sistema politico.
Una novità molto temuta, tanto che qualcuno, per non permetterle di nuocere, le ha chiuso la bocca a suon di piombo, riducendola in fin di vita.
La ricerca della giustizia porterà Mila ad affrontare il pericoloso sottobosco della società italiana, combattendo contro pericolose sette sataniche, politici corrotti e a resistere alle più spietate sopraffazioni degli uomini.

Regina nera, di Matteo Strukul. E/O edizioni collana Sabot/Age. 208 pagine. € 16,00. Disponibile dal 20 marzo.

(Mirko Giacchetti)


This entry was posted in News Libri and tagged , . Bookmark the permalink.

Comments are closed.