Il custode delle anime, di Maurizio Bonfiglio

Sono forse io il custode di mio fratello?

Da Caino agli uomini del tempo di Quasimodo non ci sono grosse differenze; nonostante siano a bordo della carlinga con le ali maligne e la meridiana della morte, hanno ancora l’anima “della pietra e della fionda”. Oggi la situazione è differente? No, perché solo le bombe sono diventate intelligenti. La “scienza esatta persuasa allo sterminio” è costante nell’aumentare il potere distruttivo delle armi, ma gli uomini che dispongono di queste “meraviglie”, non sono cambiati; l’andare “ai campi” e uccidere il fratello è un mestiere che si trasmette da padre in figlio. È un richiamo che raggiunge la giornata di tutti e a nulla vale, purtroppo, sperare che i figli possano dimenticare l’operato dei padri, mentre i sepolcri di questi “affondano nella cenere”.
Il custode è colui che veglia sulla separazione tra il custodito e tutto il resto perché ne conosce la pericolosità oppure il valore, ma è sempre una carceriere diffidente che pone distanze, lucchetti e ogni sorta di ostacolo per impedirne la libertà.
L’uomo è un bravo custode di se stesso e degli altri. In questo mestiere abbiamo superato anche Caino.
Forse il custode è un lavoro adatto solo agli angeli o a quei demoni che ispirano la nostra condotta.
Noi, solo con le nostre forze, non possiamo essere così divinamente maligni! Almeno spero…
Il custode delle anime è il nuovo romanzo di Maurizio Bonfiglio. Un thriller in cui viene reso un omaggio a un personaggio controverso: Gustavo Rol.
Richard Setti è un antropologo italo-americano che collabora con l’FBI in alcune indagini. Un giorno rientra a Torino portando con sé un vecchio scrittoio che sembra non avere alcun valore. Una serie di omicidi ispirati alla Passione di Cristo, un amico ispettore che indaga sulla serie omicida, la sua esperienza con il Bureau e un amore per una ragazza sono i primi passi nel suo coinvolgimento nelle indagini su un assassino che sembra essere inarrestabile. La svolta del romanzo avviene quando Richard trova una lettera custodita nel vecchio scrittoio. Questo sarà il tramite con cui l’antropologo entrerà in contatto con l’aura magica di Gustavo Rol, un medium con poteri incredibili, capace di far confluire il tempo passato in quello futuro. Dopo questo inaspettato incontro, l’indagine si muoverà entro i confini di una dimensione che supera la realtà.

Il custode delle anime di Maurizio Bonfiglio, Zero91 editore, 299 pagine, € 17,00. Disponibile dal 4 Giugno.

(Mirko Giacchetti)


This entry was posted in News Libri and tagged , , . Bookmark the permalink.