I vivi, i morti e gli altri, di Claudio Vergnani


Zombie Now.

Quando l’incubo non è obbligato a sciacquare i panni nell’estetica hollywoodiana, rivela la pulsante oscurità del cuore di tenebra che lo anima. Navigare in acque torbide alla ricerca della fonte dell’orrore non è una crociera con l’approdo a un porto sicuro, ma una deriva metafisica verso l’ignoto.
Fin dalla prima notte del risveglio, gli zombie hanno rappresentato una critica “vitale” alla società di cui si nutrono; quando i morti camminano, realizzando un’immortalità meccanica e istintuale, i sopravvissuti del giorno dopo ritornano al punto zero dell’esistenza, mostrando la parte più brutale dell’anima immortale.
La partita del tutto o niente non si gioca al piattello, ri-uccidendo un nemico già morto, ma nel disperato tentativo di conservare la propria umanità.
Dopo l’annunciata uscita, in questi giorni, del thriller Per ironia della morte (Nero Press Edizioni), Claudio Vergnani torna all’horror. Con la trilogia dei vampiri modenesi l’autore ha dimostrato di saper scrivere “horror sociale” e con il suo nuovo romanzo I vivi, i morti e gli altri, ci porta a scoprire le superfici scabrose della società infestata dagli zombie e libera di esprimersi al peggio delle sue capacità.
L’ex militare Oprandi, un uomo di mezza età senza speranze e con la passione di affogare i suoi dispiaceri nell’alcol, viene assoldato per rendere eterna la morte di tutti coloro che fuggono dai loro sepolcri. Il richiamo verso una vita migliore lo spinge a cercare una via di fuga dalla condizione in cui è incastrato.
Nel tentativo di salvare sia la propria vita che la propria anima, rischia tutto elaborando un piano disperato; salvare e proteggere dai pericoli la facoltosa signorina Ursini e la bara contenenti le spoglie mortali del padre. In cambio chiede un passaggio verso la Svizzera, il paradiso in cui l’apocalisse non ha attecchito.
Un lungo viaggio negli orrori compiuto da Oprandi e un eterogeneo gruppo di sopravvissuti che attraverserà le ultime sacche di resistenza umana, gruppi armati allo sbando, cadaveri in putrefazione e zombie famelici in cerca di cibo. L’ultima speranza di mantenere salda la presenza dell’umanità nell’anima di tutti, avviene quando il caso li conduce a incontrare una bambina…

I vivi, i morti e gli altri, di Claudio Vergnani. Gargoyle editore, collana Books, pp. 480, € 14.90. Dal 21 marzo in libreria.

(Mirko Giacchetti)


This entry was posted in News Libri and tagged , , . Bookmark the permalink.

Comments are closed.