I Delitti della Speranza

I Delitti della Speranza di Javier Calvo (Baldini Castoldi Dalai Editore)

Barcellona, 1877: il cielo della città è una cappa di fumi industriali, un Soffitto delle Ombre. Una serie di efferati omicidi diffonde il panico tra la popolazione. Della caccia all’assassino sono incaricati l’ispettore Semproni De Paula, poco più alto di un bambino, paranoico e violento, e Menelaus Roca, anatomista agorafobico e fotofobo con un passato oscuro e una missione visionaria. Intorno a loro, un balletto di personaggi ambigui: Aniol Almarrosa, lo scrittore del momento, autore di un feuilleton che racconta le avventure dell’eroe decadente Merlín Fluxá; il ricco diplomatico Dado Blokium; Máx Téller, re dei bassifondi di Trentaclaus, il quartiere della malavita; Liberata, la serva muta di Roca, che forse custodisce un segreto trascendentale. Tra depistaggi, tradimenti e giochi di palazzo, ciascuno sembra voler trarre vantaggio da una vicenda sempre più torbida che rischia addirittura di sovvertire l’ordine sociale.
I Delitti della Speranza è un affascinante racconto gotico capace di giocare con gli stereotipi e, al tempo stesso, un romanzo popolare e un avvincente poliziesco che rende omaggio a Dickens e Conan Doyle. Ma la protagonista assoluta del romanzo è Barcellona, immortalata nel momento in cui la sua oscura anima medievale fa i conti con il sopraggiungere della modernità. Leggi un estratto in PDF
Javier Calvo (Barcellona, 1973) è uno dei più importanti scrittori spagnoli contemporanei. Autore di tre romanzi, un romanzo breve e due raccolte di racconti, è anche il traduttore, tra gli altri, di David Foster Wallace, Denis Johnson e Chuck Palahniuk. Le sue opere sono pubblicate in tutte le principali lingue. Sito dell’autore

This entry was posted in News Libri. Bookmark the permalink.