Speciale Dylan Dog n. 27: La bomba!

Dylan Dog Spec. 27Giovanni Gualdoni si conferma uno degli autori di punta del buon vecchio Indagatore dell’Incubo, anche in considerazione dell’abilità con cui gestisce la pur labile continuity del personaggio creato da Tiziano Sclavi. Come accade nell’albo oggi recensito: La bomba! infatti si rifà apertamente a due vecchi numeri di Dylan Dog, il n. 27, Ti ho visto morire (di recente ristampato a colori nella nuova Edizione Storica in corso di pubblicazione con il quotidiano La Repubblica), e il n. 69, Caccia alle streghe.
La storia si apre con il bel Dylan decisamente malconcio, per essere stato misteriosamente rinchiuso in un manicomio dove è sottoposto a terapie micidiali, vere e proprie torture, non solo psicologiche. I motivi dietro alla reclusione del nostro eroe sono legati agli eventi descritti soprattutto nel primo degli albi citati: il Regno Unito è oppresso dalla dittatura del presidente Cherill, di chiara ispirazione fascista. Si tratta con tutta evidenza di una storia molto particolare, ascrivibile non tanto al genere horror, quanto a quello distopico – apocalittico.
Gualdoni si diverte a disseminare nel corso della narrazione diverse citazioni cinematografiche, a partire dal nome del terribile psichiatra che “cura” Dylan, il Dr. Phibes, in omaggio al sadico protagonista del film L’abominevole Dottor Phibes del 1971, interpretato da un magistrale Vincent Price. Né manca una vignetta che rievochi una celebre scena da Il settimo sigillo di Igmar Bergman, capolavoro assoluto del 1957. Ma è un po’ tutta la struttura dell’albo a far leva sul cinema, vedi anche i rimandi espliciti a un’altra importante pellicola, L’esercito delle 12 scimmie di Terry Gilliam.
Al di là degli importanti legami con queste fonti originarie, la storia è comunque ben scritta ed efficace, e a tratti sembra quasi anticipare gli annunciati profondi mutamenti che investiranno la testata regolare. Il che può costituire per il lettore ulteriore motivo d’interesse.
Concludo questa breve recensione segnalando lo splendido lavoro compiuto dal disegnatore Bruno Brindisi, ormai approdato alla piena maturità artistica.
Un bell’albo, non c’è che dire. Molto consigliato.

Speciale Dylan Dog n. 27:
La bomba!
Soggetto e sceneggiatura: Giovanni Gualdoni
Disegni:Bruno Brindisi
Copertina: Angelo Stano

(Luigi Milani)


This entry was posted in From Hell - Il mondo dei fumetti and tagged , . Bookmark the permalink.

Comments are closed.