From Hell: Speciale Rusty Dogs – 1° parte

Primo speciale per la rubrica From Hell curata da Marco Battaglia, dedicato a un progetto davvero interessante, Rusty Dogs, storie noir a fumetti on line sceneggiate da Emiliano Longobardi e curate con passione da una squadra di talento:

Emiliano Longobardi, di Sassari, libraio e sceneggiatore di fumetti, è l’ideatore di questo progetto ambizioso. Storie brevi autoconclusive, destinate al web, godibili da tutti, che nel limite delle quattro pagine regalano scorci di grande letteratura noir (o pulp, o hardboiled, o qualche altra etichetta, se ve ne servono). Nel far questo l’autore si avvale anche della preziosa collaborazione di Andrea Toscani, nel ruolo di editor, e Mauro Mura che, oltre a essere creatore del logo della serie e curatore grafico del blog, è anche il letterista.

Longobardi, con maestria e profondità di scrittura, ci dona, storia dopo storia, un coinvolgente affresco noir in cui le anime di chi si è perso per le strade e i vicoli di New York condividono con il lettore riflessioni, delusioni, esperienze di vita e di morte. Un compendio, ecco come lo definirei, un compendio di letteratura crime-noir. I personaggi ci sono tutti, i temi anche, e sempre trattati con originalità e capacità. Pistole, sicari, colpe, rimorsi, tradimenti, truffe, poliziotti corrotti e giornalisti pronti a scoprirli. Ogni numero di Rusty Dogs è la tessera di un mosaico, e pezzo dopo pezzo impariamo a ricostruire geografie ed eventi.

Uno dei punti di forza assoluti dell’opera, oltre al valore della scrittura, è l’ampio numero di disegnatori che ha dato il proprio appoggio e disponibilità a partecipare al progetto (che vi ricordo essere nato da idee e passione, senza alcun contributo economico). Quarantadue tra i migliori artisti del fumetto si danno il cambio per illustrare ognuno una storia diversa. Basta leggere l’elenco presente sul sito di Rusty Dogs perché saltino all’occhio nomi importanti, che hanno lavorato per editori nazionali e internazionali. È un peccato non poterli menzionare tutti, dato il valore di ciascuno di essi. Mi limiterò a citarne alcuni: Riccardo Burchielli, Lorenzo Ruggiero, Carmine Di Giandomenico, Giacomo Bevilacqua, Werther Dell’Edera, Massimo Dall’Oglio.

Dal momento che sto esaurendo la riserva di lodi sperticate (meritate), invito Emiliano Longobardi a sedere al bancone del nostro Nero Cafè e, tra un bicchiere e l’altro, a scambiare qualche parola su Rusty Dogs e fumetti.

[Nero Cafè] Rusty Dogs è in circolazione da più di un anno, riscuotendo consenso e successi. Come immagini questo progetto in futuro, diciamo tra cinque anni?

[Emiliano Longobardi] Innanzitutto spero che sia più che concluso. E lo dico solo perché – nella mia testa – Rusty Dogs ha in effetti una sua chiusura ideale con un ultimo episodio scritto e realizzato appositamente per mettere un punto ben chiaro sulla serie. Nel momento in cui il progetto sarà ancora più strutturato redazionalmente (leggi: quando sarà in cantiere un numero di storie tale da poterci sbilanciare su una data sufficientemente precisa di conclusione) magari ci potremo porre tutta un’altra serie di obiettivi che – in questo momento – potrei elencare giusto per gioco, ma è davvero troppo presto per parlarne e preferisco concentrarmi su ciò che c’è e su ciò che deve esserci piuttosto che su ciò che potrebbe esserci in futuro.

[NC] Ritieni che avere un punto d’arrivo già stabilito, almeno idealmente, ti aiuti a portare avanti il progetto? Te lo chiedo perché immagino che il non avere scadenze editoriali e tutti gli altri impegni professionali possano influire sul lavoro che Rusty Dogs richiede.

[EL] Influiscono eccome, soprattutto quando uno paga l’inesperienza che posso avere io non solo come sceneggiatore, ma anche a livello di gestione/programmazione redazionale. Per rispondere alla tua domanda, comunque, sì: avere un punto d’arrivo aiuta. Ma si tratta di un punto d’arrivo che è nato insieme all’idea stessa di Rusty Dogs e che sarà uno degli elementi chiave di tutto il progetto. Come sempre, poi, il resto lo farà il punto di equilibrio che spero di raggiungere fra intenzione ed effettiva realizzazione.

Lo Speciale Rusty Dogs prosegue sul prossimo numero di From Hell.
(Nero Cafè – Marco Battaglia)

This entry was posted in From Hell - Il mondo dei fumetti. Bookmark the permalink.

Comments are closed.