Tornano Stallone e Schwarzenegger

’80 paura che sia qualcosa di già visto.

Solo per oggi due notizie al prezzo di una. I film di cui sto per parlarvi hanno una trama simile e i personaggi hanno caratteristiche comuni: come prima cosa il protagonista/eroe è vecchio, ma non si prende troppo sul serio. Come partner ha un giovane con cui ha qualche difficoltà ad instaurare un rapporto, tanto da riproporci un’altra versione de La strana coppia. La trama è semplice ed efficace: il buono spacca le ossa a tutti e vince. In un film il protagonista è Sylvester Stallone, nell’altro è Arnold Schwarzenegger, i due film si intitolano Bullet to the Head e The last Stand. Sarebbe bello se ci facessero pagare solo un biglietto per vederli entrambi.
Le due glorie apparivano già anziane negli anni novanta, ora sono da casa di riposo! Quando riusciremo a liberarci dell’influsso degli anni ottanta?
Comunque, Bullet to the Head è la trasposizione cinematografica del fumetto Du plomb dans la tête di Alexis Nolet, in cui un poliziotto e un criminale scoprono che i rispettivi compagni sono stati assassinati dalla stessa banda criminale. I due sopravvissuti uniranno le proprie forze, pur appartenendo alle due parti opposte della barricata, per vendicare la morte degli amici. La pellicola segna il ritorno di Walter Hill alla regia dopo undici anni.
Nel cast sono presenti: Sylvester Stallone (Jimmy Bobo); Jason Momoa (Keegan) Christian Slater (Marcus Baptiste); Adewale Akinnuoye-Agbaje (Morel); Sarah Shahi (Lisa Bobo); Sung Kang (Taylor Kwon); Jon Seda (Louis Blanchard); Weronika Rosati (Lola).

The Last Stand è la prima pellicola in inglese per il regista Kim Ji-Woon (Il buono, il matto, il cattivo). Il film è incentrato sulla fuga di un Boss del cartello della droga che, uscito sparando da un tribunale, cercherà di fuggire verso il Messico, travolgendo ogni ostacolo che possa sbarrargli la strada. La fuga del criminale prevede il passaggio attraverso un piccolo paese, in cui lo sceriffo Ray Owens rappresenta la legge. Nel cast Arnold Schwarzenegger, Forest Whitaker, Peter Stormare, Eduardo Noriega, Rodrigo Santoro, Jaimie Alexander, Sarah Torrance, Luis Guzman, Zach Gilford, Johnny Knoxville, Harry Dean Stanton, Génesis Rodríguez, Daniel Henney e John Patrick Amedori.
Le due pellicole usciranno agli inizi del 2013 in America e sicuramente non tarderanno ad arrivare in Italia, magari abbastanza presto per essere un buon digestivo in previsione dei vari Cinepanettoni che avranno infestato le sale cinematografiche.

(Mirko Giacchetti)


This entry was posted in News Film and tagged . Bookmark the permalink.