Shokuzai, di Kuroswa Kiyoshi

Cosa significa “Shokuzai”?

Di cosa ha bisogno l’oriente per essere compreso in occidente? Solo di traduttori, meglio se capaci, e nient’altro!

Spero che questa semplice soluzione trovi ospitalità nelle intenzioni di chi vorrà importare in occidente Shokuzai.

Le versioni occidentali di prodotti orientali non aggiungono mai nulla alla ricetta originale; perché tradurre, quando si può rifare la stessa pietanza? Meglio pre-digerire tutti quegli ingredienti che non si possono capire o assimilare e poi si può impreziosire il piatto con qualche sapore locale.

Tanto per capirci; come mangiare degli spaghetti al ragù cucinati in un’oasi sperduta nel bel mezzo della sabbia del deserto. Ho avuto la fortuna di fare anche questa esperienza nella vita. Vi dirò: ho apprezzato il gesto e l’ospitalità, ma non la cucina!

Shokuzai è una serie televisiva andata in onda in Giappone a gennaio. Cinque puntate in cui il regista Kurosawa Kiyoshi ha esplorato la natura umana, con particolare attenzione alla femminilità, prigioniera  di psicosi e solitudini di vari generi. La traduzione del titolo significa Castigo, ovvero la punizione che Asako, la madre della vittima, infligge alle quattro ragazze la cui vita è stata segnata da un tragico evento: l’omicidio di una compagna di scuola per mano di un assassino che non possono, o non vogliono, ricordare.

Asako le condanna a compiere un percorso attraverso cui espiare le loro colpe. I veri protagonisti delle singole puntate sono temi come la scoperta della sessualità e il ruolo ornamentale imposto alla donna; il ricorso alla violenza per autodifesa; l’ostilità verso la diversità; la maternità e l’opposizione tra due sorelle; il rimorso per chi trama punizioni e le beffe del destino che possono colpire chiunque.

Ogni episodio si differenzia per le scelte stilistiche del regista e ruota attorno a una delle ragazze, mentre l’ultimo capitolo è dedicato ad Asako.

L’intrattenimento, quando stimola la riflessione, non nuoce alla salute e non presenta controindicazioni terapeutiche.

Shokuzai, regia di Kuroswa Kiyoshi. Nel cast Teruyuki Kagawa, e Kyôko Koizumi. Al momento non si hanno notizie per la messa in onda nelle tv italiane. Resta solo la speranza che ciò avvenga molto presto!

(Mirko Giacchetti)


This entry was posted in News Film and tagged , . Bookmark the permalink.