Seven Psychopaths, di Martin McDonnag

A.A.A. Occupazione cercasi.

Ogni giorno non c’è giornale, telegiornale, opinionista e politico che non manchi di ripetere l’ovvio: c’è la crisi. Bene, chissà quanti anni ancora perderanno ad annunciare questa notizia non più molto fresca e proverranno a trovare una soluzione reale? Forse, avverrà quando “la crisi” non potrà essere più un comodo paravento dietro cui nascondere ogni genere di porcheria? No, tranquilli la crisi c’è ed è reale. Il mio era solo un semplice esercizio di sospetto.
Aspettiamo che uno di quei dotti e sapienti strilloni si stufi di annunciare la crisi e, magari, si occupi di trovare una soluzione. Noi? Non facciamo nulla, in puro stile italico aspettiamo che arrivi qualcuno che sia in grado di fare piovere lasagne dal cielo.
Per tirare a campare, dopo la finanza creativa, potremmo provare con l’occupazione creativa. Come fare?
Un film che possa aiutarci a inventare nuovi lavori è Seven Psychopaths.

Uno sceneggiatore a corto di idee si lascia convincere da alcuni amici, gli psicopatici, a fare soldi rapendo cani. Un sistema semplice e geniale che permette, senza grandi intoppi, di guadagnare qualche soldo sfruttando il legame di affetto che esiste tra il padrone e il migliore amico dell’uomo. Tutto procede per il meglio sino a quando non viene rapito il cane sbagliato, quello di un Boss molto cattivo.
Una Black Comedy diretta da Martin McDonnag con Colin Farrell, affiancato per l’occasione da alcuni attori poco “convenzionali” come Sam Rockwell, Mickey Rourke e Christopher Walken. Nel cast anche Woody Harrelson, Tom Waits, Abbie Cornish e Olga Kurylenko.
Il film sarà in programmazione nelle sale italiane a partire dal 15 novembre.

(Mirko Giacchetti)


This entry was posted in News Film and tagged , . Bookmark the permalink.