Cavie (Chuck Palahniuk): in preparazione il film

Sono una cavia?
Avete mai provato invidia per qualcuno che leggeva, per la prima volta, un libro che voi avete amato con tutto il cuore e, come minimo, un abbondante pezzo d’anima? Subito dopo l’invidia, quando capite che il nuovo lettore apprezza, scatta la felicità. E poi?
Oltre a recuperare questa “distanza”, cosa c’è di più bello che andare a vedere un film tratto proprio da quell’opera? Molto dipende dal film, ma qualche volta la pellicola è all’altezza della pagina e abbreviate ancora di più la “distanza” che vi separa.
In rete è sbucata dal nulla una notizia che conferma la realizzazione di un film. Quale?
Tratto da Haunted (Cavie) un’opera di Chuck Palahniuk che ho amato. Nel caso non lo abbiate ancora letto e proprio non riuscite a resistere all’impulso di “avvicinarvi” allo scribacchino delle news su Nero Cafè, leggetelo! Non ve ne pentirete.
Nel caso ci organizziamo e prendiamo un autobus per andare a vederlo tutti assieme!
Con Fight Club, Fincher ci ha abituati bene; vero è che ci sono alcune differenze tra il libro e la pellicola, ma furono approvate da Mr. Chuck. Poi fu il turno di Clark Gregg con Soffocare che, se devo essere sincero, mi ha un po’ (tanto) deluso. Infine c’è Romance, un racconto pubblicato nel 2011 su Playboy, che presto diventerà un film, ma di cui si sa ancora molto poco.
Cavie, un romanzo complesso e visionario – ricordatevi che ho amato il libro e tutte le altre opere dell’autore, quindi sono di parte – diventerà un film diretto da Koen Mortier, noto per avere già trasposto il romanzo Ex Drummer di Herman Brusselmans.
Dopo l’uscita di Dannazione, Chuck Palahniuk aveva accennato alla possibilità di un seguito, ma per il momento nulla di nuovo è stato pubblicato.
Visti i presupposti, non ci rimane che metterci comodi e aspettare sia il nuovo romanzo che il film di Cavie e di Romance.

(Mirko Giacchetti)


This entry was posted in News Film and tagged , . Bookmark the permalink.

Comments are closed.